Informazioni Utiliinfo

La F.A.Q. Animatur

logo

Come si diventa animatore?

In diversi modi. Per cominciare devi spedire via e mail, il tuo Curriculum Vitae ricordandoti di scrivere il ruolo che vorresti ricoprire. Se il tuo Curriculum è interessante sarai chiamato al telefono per fissare un colloquio nella sede dell’agenzia: se anche il colloquio ha esito positivo nella maggior parte dei casi sarai invitato a partecipare ad uno stage o un mini corso dove ti saranno dati i primi rudimenti di questo mestiere. Se anche questo darà esito positivo sarai pronto per partire!

A quanti anni si può cominciare a fare l’animatore turistico?

In genere dai 18 anni in su, ma alcune agenzie fanno lavorare anche a 16 anni con una speciale autorizzazione dei genitori.

Come faccio a sapere se sono adatto a questo lavoro?

E’ semplice, se nella tua comitiva sei quello che tiene alto il morale è molto facile che tu abbia le caratteristiche giuste per questo lavoro.Diversamente saremo noi con la giusta formazione a tirare fuori il meglio di te per farti vivere da protagonista questa bellissima esperienza.

 

Come faccio a sapere quale ruolo è più adatto per me?

Segui le tue naturali inclinazioni. Chiediti cosa sai fare meglio. Se ad esempio sei bravo nello sport potresti ricoprire un ruolo sportivo ecc.

Sono molto giovane e nel mio curriculum non c’è quasi nulla, che ci metto?

Se non hai mai lavorato è normale che il tuo curriculum risulti povero. Per renderlo un po’ più corposo puoi metterci i tuoi brevetti sportivi, i corsi che hai frequentato, le attività formative come ad esempio i boy scouts o l’oratorio ma soprattutto non dimenticare di scrivere le motivazioni che ti spingono a voler fare l’animatore. Aggiungi una bella foto in primo piano ed una figura intera (possibilmente non un autoscatto con le labbra in fuori …)

Sono straniero, posso fare l’animatore in Italia?

Certo, a patto di parlare almeno un po’ l’italiano e di essere in regola con le leggi italiane in materia di immigrazione.

Non parlo lingue straniere, posso lavorare lo stesso?

Sì, poiché non in tutti i villaggi è richiesta la conoscenza di una lingua.

Lavorerò lontano da casa, mi daranno anche vitto e alloggio?

Nel 99,9% ti sarà dato il vitto e l’alloggio compreso nello stipendio mensile.

Ho molti piercing e tatuaggi, mi prenderanno a lavorare?

Non è detto. Sono molti i villaggi, soprattutto i 4 o 5 stelle che non accettano questo tipo “ornamenti”. Se non ne hai troppi puoi sempre rimuovere i più evidenti per la durata della stagione. I tatuaggi puoi solo coprirli.

Non sono molto bello e le agenzie d’animazione richiedono la bella presenza; posso fare ugualmente la domanda?

Assolutamente si! Sono moltissime  le caratteristiche che possono  farti diventare un apprezzatissimo e stimato animatore turistico.Magari sai truccare…dipingere… usare la macchina da cucire..suonare uno strumento musicale..queste ad esempio sono altre qualità  che ti faranno entrare nel nostro mondo da protagonista !

Nessun nostro selezionatore si soffermerà solo ed esclusivamente sul tuo aspetto fisico!

Per alcune figure specifiche quali le  Hostess e/o animatrici di contatto  è un requisito importante la gradevole e buona presenza.

 

 

Ho solo una o due settimane da dedicare a questo lavoro, mi faranno partire?

Non tutte le agenzie sono disponibili a farti partire per un periodo così breve poiché non c’è nessuna convenienza a fare un regolare contratto per così pochi giorni.

Vorrei partire con la mia fidanzata; è possibile?

In passato c’era il divieto più assoluto sui fidanzamenti tra membri dello staff, ma oggi molte agenzie non hanno nessun problema a far partire le coppie a patto che si lasci a casa la gelosia …

Qual è lo stipendio medio per un animatore a prima stagione?

Un animatore senza la minima esperienza lavorativa sia nei villaggi che altrove può ricevere dai 300 ai 400 euro al mese. Meno di questo è inaccettabile. (a parte gli stagisti che in genere partono alla pari per un periodo ridotto di due settimane massimo)